Donnalucata On Line  l  Notizie storiche  l  Dove siamo  l  Chi siamo  l  E-mail

 

CHIARAMONTE GULFI

Vi sono tracce di insediamenti umani nel territorio di Chiaramonte risalenti al periodo pregreco e greco, ed in particolare in C.da Scornavacche, ma notizie storiche certe si hanno solo a partire dal XIII secolo. L’originario abitato di Gulfi, di origine araba, che si trovava più a valle nella zona dove oggi si trova il santuario della Madonna di Gulfi, era stato distrutto dagli angioini nel 1299, che ne avevano massacrato gli abitanti e si erano insediati sul territorio lasciando traccia della propria presenza nelle rovine del castello. Nel corso del XIV secolo, dopo la cacciata degli angioini ad opera degli aragonesi, il Conte di Modica, Manfredi di Chiaramonte, volle ricostruire il paese più a monte a quasi 700 m. sul livello del mare, ripopolandolo con coloro che erano scampati al massacro di Gulfi. La nuova città venne cinta di mura e difesa da un castello e prese il nome di Chiaramonte. Nel 1880 fu aggiunto il suffisso Gulfi a ricordo del collegamento con l’antico borgo.

 
Il municipio
 
Sala congressi Sciascia
 
Duomo di S. Maria la Nova
 
Chiesa di Santa Teresa
 
       
Palazzo Montesano
Palazzo Montesano
Chiesa di San Filippo
Chiesa di San Filippo
       
Santuario di Gulfi
La pineta di Chiaramonte
Chiesa del Carmelo
Chiesa del Carmelo
       
Chiesa di S. Salvatore
Terrazza
Villa comunale
Villa comunale
       
Villa comunale
Villa Montesano
Villa Montesano
Villa Montesano
       
Arco dell'Annunziata
Finestra inginocchiata
Blasone nobiliare
Blasone nobiliare
       
Museo del liberty
Museo dell'olio
Museo ornitologico
Museo della musica
       
Decorazione in pietra
     
       

NON SOLO DONNALUCATA