Donnalucata On Line  l  Notizie storiche  l  Dove siamo  l  Chi siamo  l  E-mail

 

POZZALLO

Pozzallo è uno dei più antichi borghi marinari della zona. Alcuni ritrovamenti archeologici testimoniano un insediamento già in epoca bizantina. Il geografo AI Idrisi ha documentato come durante la dominazione araba Pozzallo (Al Pusalli) fosse un importante scalo per i dromoni, le galee incendiarie arabe. Il nome probabilmente deriva dalla presenza lungo la costa di pozzi di acqua dolce che servivano per l'approvvigionamento delle navi di passaggio.
Durante la dominazione di Manfredi di Chiaramonte si da inizio alla costruzione di un importante "caricatore", ovvero un complesso di magazzini adiacenti allo scalo per lo stoccaggio delle merci da imbarcare.
Nei primi anni del 400, sotto il dominio dei Cabrera, Il caricatore, divenuto importante per i fiorenti traffici con Malta, venne ingrandito ed ottenne il privilegio di riscuotere le gabelle. In questo periodo a causa dei pirati, che infestavano le coste della contea per depredare villaggi, Giovanni Bernardo Cabrera ottenne il permesso dal re Alfonso V d’Aragona di costruire una torre a difesa del caricatore di Pozzallo nel 1429.
Durante il terribile terremoto del 1693 la torre crollò, ma venne immediatamente ricostruita con l'aggiunta di una piattaforma merlata ed assunse l'aspetto odierno. Nel 1829 Pozzallo fu eretto a comune autonomo con decreto di Francesco I di Borbone, Re delle due Sicilie.
A partire da questi anni la città inizia ad avere una importante crescita urbana sviluppando la settecentesca maglia ortogonale, e abbellendosi nei primi anni del 900 con pregevoli esempi di liberty siciliano.
Pozzallo è oggi il più importante porto della provincia, vera e propria porta verso l’isola di Malta, a cui è collegato con un servizio di aliscafi.
La cittadina è inoltre nota per aver dato i natali a Giorgio La Pira.

 
Torre Cabrera
 
Torre Cabrera
 
Torre Cabrera
 
Torre Cabrera
 
       
Torre Cabrera
Palazzo Musso
Palazzo Musso
Il municipio
       
Chiesa Madre
Chiesa Madre
Chiesa Madre
Centro storico
       
Centro storico
Centro storico
Centro storico
Monumento ai caduti
       

NON SOLO DONNALUCATA